Il primo parco di cavi in tutto il nord della Thailandia

Questo è tutto!

Chiang Mai Canyon Wake Park ora si unisce a una dozzina di altri parchi via cavo in Thailandia, tutti sparsi tra Bangkok, Pattaya, Hua Hin e Phuket.

Se l'escursionismo e la mountain bike di Chiang Mai non sono stati sufficienti a convincerti a includere il luogo nel tuo Avventure in ThailandiaForse l'aggiunta del nuovo parco divertimenti addolcirà l'accordo.

Nell'ultimo decennio, la Thailandia si è costruita come il più popolare destinazione in Asia per i wakeboarder erranti e wakeskaters grazie alla famosa atmosfera rilassata e alla calda stagione invernale - proprio quando gli europei, i russi e gli americani tendono a voler fuggire dai loro mesi più freddi.

Negli ultimi 20 anni, la tecnologia dei cavi si è evoluta a passi da gigante, stimolando una sorta di rinascita per il mondo del wakeboard. Ora è più accessibile, più ecologico e molto più divertente grazie alla rivoluzione degli ostacoli che è cresciuta di pari passo.

Infatti, ora ci sono più di 1000 parchi via cavo nel mondo, e questo numero continua a crescere man mano che i mercati emergenti come l'Europa dell'Est, il Sud America e il Sud-Est asiatico diventano più coinvolti in questo sport.

Ora Chiang Mai sta saltando anche sul carro della scia, con un nuovissimo parco 2.0 cable di Canyon Wake Park che ha appena aperto un negozio in un ottimo posto a 25 minuti dalla città. Se stai cercando di metterti in forma e allo stesso tempo divertirti sull'acqua, questo è quello che fa per te!

I sistemi 2.0 sono fondamentalmente composti da due sole torri con il cavo portante che va avanti e indietro, e possono portare solo 1 cavaliere alla volta.

Sono sempre più spesso preferiti ai cable park a grandezza naturale (tipicamente 5 o 6 torri che fanno un loop e portano fino a 10 rider contemporaneamente) a causa del loro basso costo iniziale di investimento e del fatto che sono molto più accessibili per i principianti o per i rider che cercano di allenarsi duramente su un nuovo trick (poiché è progettato per fermare il cavo ogni volta che il rider cade, riportare la maniglia verso di lui/lei, e ricominciare).

Lungo circa 200 metri (una lunghezza generosa rispetto alla maggior parte dei sistemi 2.0) e costruito dal produttore di cavi Spin, Canyon Wake Park offre prezzi interessantiIl prezzo è a partire da $17 per un pass mattutino, $23 per un pass pomeridiano e $28 per un pass giornaliero completo che include l'accesso all'enorme parco acquatico situato sullo stesso lago.

Devi solo scegliere la tua arma e andare: wakeboard, wakeskate, donuts - qualsiasi cosa ti faccia galleggiare la barca!

Per i piloti avanzati, l'air pop sembra sicuramente legittimo dalle immagini, e il primo kicker dovrebbe arrivare già questo mese! (Marzo 2018). Lo sfondo è piuttosto originale e dovrebbe fare degli scatti mozzafiato, quindi assicurati di non dimenticare la tua attrezzatura fotografica.

I nomadi digitali in visita apprezzeranno anche lo spazioso bar-ristorante già attrezzato con wifi decente, oltre a lettini, docce e armadietti. Per saperne di più sugli sport estremi e le attività all'aperto a Chiang Mai, controlla il nostro Guida di Extreme Nomads a Chiang Mai.

Per un alloggio vicino al parco, suggeriamo di controllare l'affascinante Rice Barn Homestay, or the more modern Warehouse Art Studio.


Disclosure: Questi sono link di affiliazione a piattaforme di prenotazione alberghiera, il che significa che senza alcun costo aggiuntivo per voi, possiamo guadagnare una commissione di prenotazioni finali.

Stai cercando compagni di viaggio sulla scia, nomadi digitali o sport-dipendenti con cui connetterti? Unisciti al nostro crescente gruppo facebook per dare i tuoi suggerimenti o fare domande più specifiche su qualsiasi posto e qualsiasi sport!

Ti piacciono le nostre cose e ami le foto di viaggi e sport estremi? Seguiteci su Instagram per i normali scarichi di droga!

Categorie: ThailandiaWakeboard

Jim Thirion

Sono un videografo di sport d'azione con un background in snowboard, kitesurf, wakeboard e molte altre cose. Dopo 10 anni nel sud-est asiatico, mi sono fermato a casa in Francia nel 2020 per un rapido cambio d'olio e una pandemia e dovrei tornare a breve a spaccare noci di cocco.

0 Commenti

Lascia un commento

Segnaposto dell'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano