L'escursionismo in Africa è un'esperienza di una vita.

Africa - casa di alcuni degli animali selvatici più maestosi del pianeta.

È facile equiparare l'Africa all'avventura.

La natura selvaggia africana è stata più volte romanzata in ogni tipo di film sulle condizioni estreme di mezzo mondo che sia mai stato fatto. Ogni avventuriero deve anche aver sognato di fare un giorno un autentico safari, accamparsi con i boscimani e cercare i Big 5. E sono sicuro che avete visto abbastanza spettacoli di viaggio sull'Africa in TV!

Ma questa è solo una piccola parte di ciò che l'Africa può offrire.

Con 54 paesi che coprono 20% della superficie terrestre, l'Africa offre alcune delle zone selvagge più incredibili e diverse del mondo.

Ha vasti deserti, giungle lussureggianti, morene alpine e spiagge mozzafiato. Ci sono molti modi per sperimentare il meglio che l'Africa ha da offrire, ma le avventure più emozionanti avvengono quando si esplora a piedi.

L'escursionismo in Africa è un must nella bucket list di ogni avventuriero. Ogni paese ha la sua escursione caratteristica, ma ecco alcune delle migliori avventure escursionistiche per il tuo viaggio:

Monte Kilimanjaro, Tanzania

uno degli autori che salta con le braccia in aria durante un'escursione sul Kilimangiaro in Africa. http://creativecommons.org/licenses/by/2.0/
Foto di Mister-E

Il Monte Kilimangiaro - l'unica escursione che li domina tutti.

Il Kilimangiaro è la cima più alta dell'Africa, con i suoi 5.895 metri.

Ci sono diversi percorsi da fare che durano da cinque a dieci giorni. Ognuno offre diversi livelli di difficoltà, ma tutti hanno diversi elementi in comune.

Un'escursione sul Kilimangiaro richiede una forma fisica e una resistenza eccezionali, poiché gli escursionisti attraversano diverse zone climatiche e terreni molto diversi. La sfida più grande, tuttavia, è l'altitudine - l'escursione ovviamente diventa significativamente più dura man mano che si raggiunge la cima, ma l'altitudine e l'atmosfera sottile amplificano questa sfida.

Naturalmente, se si va con una guida, loro porteranno la maggior parte della vostra attrezzatura, e voi dovrete solo giorno uno zaino comodo.

Nonostante la difficoltà dell'escursione, il Kilimangiaro sarà facilmente l'avventura di una vita per chiunque. Attraverserete diversi terreni - savana aperta, giungla densa, e su verso il terreno alpino - e tutta la fauna selvatica che va con esso.

È comune incontrare piccoli animali come la mangusta e gli uccelli solari, ma i trekker fortunati a volte si troveranno faccia a faccia con elefanti e zebre.

Depressione di Danakil, Etiopia

l'escursione nella depressione di danakil in africa al tramonto. http://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/
Foto di Thomas Maluck Foto/Film

Se il monte Kilimanjaro porta gli escursionisti sulla vetta più alta, la depressione di Danakil in Etiopia porta le persone in uno dei luoghi più bassi del mondo.

Immergendosi a 125 metri sotto il livello del mare, fare un'escursione nella Depressione di Danakil è un'esperienza unica. Questa avventura è la prova che le più grandi escursioni del mondo non devono sempre essere ad altezze vertiginose.

La depressione di Danakil sarà una delle tue escursioni più calde, letteralmente.

Questa regione è stata formata da tre placche tettoniche che sono affondate nella crosta terrestre. Ci sarà un calore estremo e una costante attività vulcanica, ma la vita continua a fiorire nonostante l'ambiente inospitale.

Il popolo Afar vive nella regione e serve anche come guida durante il trekking di 2 o 4 giorni. C'è anche molta flora e fauna, ma il momento determinante del trekking è uno sguardo al lago di lava, uno dei soli sei del suo genere nel mondo.

L'escursione di solito inizia di sera per partire con temperature più fresche. Il trekking passa attraverso lava secca e sabbia sciolta. Ci sono anche guide e cammelli che sostengono l'escursione per portare acqua e lenzuola per il campo.

Montagne dell'Atlante, Marocco

l'escursione sulla montagna dell'atlante in marocco, africa. la luce crepuscolare si riversa sulle montagne. http://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/
Foto di ErWin

Non alta come il Kilimangiaro, ma comunque una bella sfida, le montagne dell'Atlante abbracciano tre paesi su 2.500 chilometri.

La vetta più alta è il Toubkal ed è una scalata mozzafiato a circa 4.000 metri. Se si fa l'escursione con il bel tempo, cioè in qualsiasi momento a parte l'inverno, allora è una scalata fattibile anche per chi non ha esperienza di alpinismo.

L'inverno è consigliabile solo a chi ha esperienza, poiché il terreno può essere infido e una piccozza è essenziale. Le guide non sono necessarie, ma è il modo più sicuro ed efficace per fare il trekking.

Sono due giorni impegnativi che partono dalla città di Marrakech. Il trekking si ferma al Rifugio Toubkal, che è l'unico posto che offre alloggi prima della salita alla vetta, quindi si affolla facilmente.

Sulla cima, gli escursionisti godranno di una vista panoramica incredibile e di uno scorcio del deserto del Sahara in lontananza.

Riserva naturale del Blyde River Canyon, Sudafrica

il canyon del fiume Blyde in Africa in una giornata di cielo azzurro e nebbioso.
Foto di Mister-E

Il mondo ha alcuni canyon piuttosto famosi, con il Grand Canyon in America come il più grande seguito dal Fish River Canyon in Namibia.

Il Blyde River Canyon del Sudafrica è al terzo posto in termini di dimensioni, ma è il numero uno in termini di diversità. Mentre gli altri due canyon sono caratterizzati da ipnotiche formazioni di pietra, il Blyde River Canyon è coperto da foreste lussureggianti e dense giungle.

È una terra di fantasia geologica, con marcatori eccitanti come le Bourke's Luck Potholes, massicce guglie di dolomia chiamate "The Three Sisters", e il limpido fiume Blyde che taglia le rocce a 800 metri di altezza.

Ci sono diversi sentieri e tour da fare in tutta la riserva naturale:

Il sentiero lungo Waterval, aperto di recente, richiede tre giorni per essere completato, ma si può anche solo fare la passeggiata di 5 ore del Belvedere. Per gli escursionisti più avventurosi, il Blyderiverspoort Trail è una tortuosa escursione di 60 chilometri che attraversa diversi terreni. Se non hai una tabella di marcia, allora percorrere l'intera rete può essere un'emozionante escursione di 20 giorni con lo zaino in spalla attraverso la riserva.

Il Blyde River Canyon può mettere gli escursionisti di fronte alla sfida di condizioni meteorologiche estreme, ma questo ha anche portato a un ecosistema vario e fiorente. Gli escursionisti vedranno molto probabilmente tonnellate di fauna selvatica come primati, ippopotami, coccodrilli e stormi di rare specie di uccelli.

Masai Mara, Kenya

Gente di Masai Mara che indossa abiti colorati e sta in piedi su un terreno polveroso e arido.
Foto di ustung

Niente può essere più iconico dell'Africa di un trekking con il popolo Maasai del Kenya.

Situata a sud-est del Kilimanjaro, la regione dei Masai è il gioiello della corona del continente per gli incredibili ecosistemi e gli incontri con tutti gli animali selvatici più popolari dell'Africa - zebre, gnu e, naturalmente, i Big 5. Si collega anche al Parco Nazionale del Serengeti in Tanzania, creando un vasto ambiente per la fauna africana.

L'avventura inizia con un trekking guidato con gli uomini delle tribù Maasai locali che attraversano a piedi la loro patria nelle colline Loita.

Come sempre, il terreno è vario e gli escursionisti attraversano foreste, cascate e savana aperta. Gli incontri con la fauna selvatica sono da aspettarsi, in genere si uniscono a scimmie colobi, elefanti, babbuini e iene nel loro habitat naturale.

Le colline di Loita si innalzano fino a circa 2.000 metri e hanno molte paludi, radure, valli e fiumi sparsi tutt'intorno. La foresta di Loita copre anche 330 chilometri quadrati di terreno e ospita uccelli rari come il turaco di Hartlaub e il bucero di terra.

L'escursione di tre notti si sposta poi in un safari in 4×4 nella riserva naturale Maasai Mara - la vista iconica della savana con panorami spettacolari.

Il tempo della migrazione è un momento incredibile per visitare il Masai Mara - fino a due milioni di gnu e migliaia di zebre attraversano la terra, seguendo la pioggia verso nuove praterie. Sono scortati da una banda di carnivori che si godono il buffet di prede.

Psssst dalla redazione: se il Kenya sta spuntando nei tuoi piani di viaggio, assicurati di leggere il nostro post su Le meravigliose condizioni del Kenya per il kiteboarding, anche.

Pensieri finali sulle escursioni in Africa

Essendo il secondo continente più grande del mondo, le terre selvagge dell'Africa offrono alcune delle avventure escursionistiche più estreme del pianeta. Le diverse caratteristiche geologiche di ogni paese creano per lo più escursioni impegnative ma sempre gratificanti. Se a questo si aggiunge l'abbondanza di flora e fauna, le escursioni in Africa sono davvero da manuale.

Puff Puff Pass
Categorie: Escursioni

Anna Timbrook

Anna è nata per viaggiare per il mondo, avendo studiato lingue per tutta la vita. Anche se ha viaggiato per il mondo, ora chiama la Svizzera casa e passa il suo tempo a scrivere delle sue esperienze su Expert World Travel.

0 Commenti

Lascia un commento

Segnaposto dell'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano