Beh... questo fa schifo...

Questa pagina può contenere link di affiliazione. Questo significa che potremmo guadagnare delle commissioni sugli acquisti qualificanti, senza alcun costo aggiuntivo per te.

Tutti noi vorremmo essere all'aperto a tritare un po' di polvere o essere in un parco (cercando di non romperci le ossa) ma non possiamo fare altro che stare a casa.

Quindi, cosa else possiamo fare?

Non sono una persona atletica; amo lo snowboard e il wakeboard (facevo skateboard) ma non è che mi trovi spesso in palestra (o mai, da giugno!). Quindi per me, tutti gli allenamenti casalinghi che trovo non sono proprio un'opzione, anche se mi costringo a provarli - almeno quelli che mirano a una migliore "performance sulla tavola".

Allora, cosa fare? Ho trovato UNA soluzione per me. Ad essere onesti, era solo una scusa per fare qualcosa che volevo già provare comunque. Ho comprato un indoboard.

Prima di andare avanti, voglio presentarmi:

Mi chiamo Matteo.

Vengo dall'Italia e sono il fondatore di OUTBNDun social network per sport estremi e avventure (ora in beta-testing). Scrivere questo articolo per me è un'opportunità incredibile per connettermi e interagire con questa comunità, dato che ho letteralmente appena deciso di guadagnarmi da vivere (si spera un giorno).

Ma torniamo a quello per cui siete venuti qui...

Cos'è un indoboard?

Beh, prima di tutto "indoboard" è una genericizzazione, nel senso che è il nome di una marca che ora è comunemente usato per riferirsi al tipo di prodotto (come "bic" per le penne o "pink lady" per alcune mele).

Puoi anche trovare questa scheda sotto nomi diversi: wobble board, trick board e scheda di bilanciamento sono quelli che vedo più spesso. I prezzi variano tra $85 e $160 (ne ho trovato anche uno specifico per snowboarder con attacchi che costa fino a $300).

Sembra venire in molte forme e dimensioni, tra le quali alcune assomigliano:

- Uno skimboard

- Un wakeboard

- Uno skateboard

- Uno shortboard V-split

Sono un principiante, quindi onestamente penso che per il mio livello non ci sia quasi nessuna differenza. Quindi non ho speso troppo tempo nella ricerca della differenza (se ne sai di più, sentiti libero di farcelo sapere nei commenti).

Ne ho scelto uno che sarebbe stato bene nel mio soggiorno quando non lo sto usando. E per quanto superficiale possa sembrare, ricordate: ora state in casa 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quindi volete qualcosa che ci stia bene.

Una cosa che ho trovato essere DAVVERO importante però è lo "stopper", altrimenti noto come i due pezzi di legno sul naso e sulla coda che impediscono alla tavola di scivolare via completamente. Non me ne sono reso conto fino a quando non ho provato la tavola da sola e mi sono quasi ucciso quando è rotolata molto velocemente verso la coda e, se non fosse stato per lo stopper, sarei finito con la testa dentro la TV.

L'indoboard (o balance board, wobble board, ecc.) di Matteo appoggiata a un muro bianco accanto a un altoparlante marshall e a una piccola cassa nera.
foto: Matteo Meana

Come si comincia su un indoboard?

Prendete le mie parole per quello che sono: l'esperienza di prima mano di un principiante.

Per semplificare lo dirò in questo modo: SE hai già esperienza su una tavola, vai al punto 2; altrimenti, inizia dal punto 1.

Passo 1 - Stare su una tavola (che sia da surf, da wake, da skate, da neve o da kiteboard) ha sempre gli stessi principi:

Mantenete le spalle parallele alla tavola e il nucleo perpendicolare.

Siate consapevoli del vostro piede "guida" (o leader) e del vostro piede "di riposo".

Riposo è il piede dove si trova il peso, il più delle volte, nella "schiena" (powder snowboard, surf, wakeboard, kitesurf), ma in alcuni casi (in-slope snowboard) è lo stesso del piede guida, in quanto ti aiuta a prendere velocità. Se hai familiarità con lo skateboard, è il piede che useresti per spingerti in alto.

Guida Il piede è di solito nella parte anteriore; aiuta principalmente a dirigere la tavola, ma è occasionalmente usato per aumentare la velocità con il nose-diving.

NOTA: Il movimento è creato dal movimento delle vostre anche/pelvi mentre mantenete il vostro nucleo stabile. Per trovare il tuo piede trainante, ci sono un paio di modi divertenti; quello che usavano su di me quando ero bambino prevedeva che qualcuno ti spingesse da dietro. Tecnicamente il primo piede che metti giù per evitare di cadere sarà il tuo piede guida.

Usa le 4 aree della tavola: nose, heelside, tail e toeside.

Fase 2 - Salire sull'indoboard

Metti la tavola con il nose verso l'alto, il roll da qualche parte un po' oltre la metà e metti il tuo piede a riposo sul tail per evitare che la tavola si muova. La prima volta che salirai su questa tavola, probabilmente scoprirai di essere uno dei due tipi:

Gli incoscienti (come me): Mettono la tavola troppo in alto sul rullo. Quando mettono il piede anteriore, hanno subito un senso di "oh wow sono su!" giusto il tempo di farsi ipnotizzare, per poi rendersi conto - beh, troppo tardi - che devono bilanciare indietro e finiscono per essere lanciati sul davanti. Per i Reckless, gli stopper che ho menzionato prima saranno la differenza tra la testa attraverso il muro e solo uno spavento.

Il cauto: Mettono la tavola troppo in basso sul rullo. Quando mettono il piede anteriore, molto probabilmente iniziano a chiedersi "perché! Perché non funziona!!!", ebbene la risposta è: il vostro peso è completamente sopra il rullo e la tavola non si equilibra. Per uscire da questa situazione, molto probabilmente dovrai iniziare a saltare di lato un paio di cm alla volta e alla fine trovare la giusta altezza per iniziare a bilanciare.

In generale, direi che il rullo dovrebbe essere a un terzo della tavola (due terzi dalla coda).

Come bilanciare su un indoboard

Non sono un professionista in questo, quindi prendete il mio suggerimento con un pizzico di sale. 

Mi piaceva la fisica e mi piace razionalizzare le cose, così ho cercato di trovare una spiegazione ragionevole del perché alcune cose funzionano e altre no. Non vi annoierò troppo con i "perché" (chi può dire che siano corretti) ma piuttosto vi darò le mie scoperte - e per favore fateci sapere nei commenti se vi sono state utili!

Immagina di essere un triangolo (la tavola è la base, la tua testa è il vertice).

L'unico modo per un triangolo di stare in equilibrio su un cerchio è che i centri siano allineati. Questo significa che devi distribuire uniformemente il tuo peso. Questa immagine mentale mi ha aiutato molto.

immagine di due triangoli, ognuno sopra un cerchio, per rappresentare la balance board. la prima forma ha uno smiley verde accanto, che indica la posizione corretta. La seconda forma ha una faccina rossa accanto, che indica la posizione errata dell'indoboard.

Naturalmente, perché il secondo triangolo sia in equilibrio, il triangolo dovrebbe spostarsi a sinistra, in modo che i centri si allineino di nuovo.

Più veloce è il movimento, meno controllo si ha.

Questo vale sia per la forza che mettete nel movimento che per l'equilibrio della distribuzione del peso. Prendetevela comoda.

Non concentrarsi sulla tavola.

Concentratevi sul vostro corpo. Il vostro corpo vi farà sempre sapere se è fuori equilibrio. Lo senti.

Gioca con il tuo equilibrio.

Una volta che riesci a bilanciare un po', vai volutamente fuori equilibrio per aiutarti a capire meglio come reagiscono il tuo corpo e la tavola in casi estremi.

Tendo ad esercitarmi sul nose-dive (quindi peso sulla parte posteriore della tavola e cercando volutamente di spingere la tavola con il nose verso il basso).

Divertitevi.

Metti la musica e cerca solo di godertela e immagina di essere là fuori su un'onda o di stracciarti in una foresta coperta di polvere.

Non sottovalutate lo sforzo che fa sulle vostre gambe.

Se lo fai per un po', stai mettendo una tensione costante sulle tue gambe. Riposati se iniziano a sentirsi traballanti.

Man mano che progredisci, potresti voler iniziare a provare una posizione diversa, come tenere i piedi più vicini o girarli verso la parte anteriore. Ho anche iniziato a provare lo squat e l'affondo (buona fortuna).

Parole finali su tavole di equilibrio per principianti

Non appena è arrivato l'indoboard, ho avuto paura di aver preso una cattiva decisione. Mi sono subito chiesta se l'avrei usata o meno, ma è diventata rapidamente la mia attività preferita della giornata.

Mi sveglio e ci faccio un paio di minuti solo per iniziare la giornata. Quando ho una chiamata di lavoro (non ditelo al mio capo), e non ho bisogno di guardare lo schermo, mi rilasso facilmente sulla tavola e ascolto. Ogni volta che sento che ho bisogno di una pausa: Vado alla lavagna.

Questa è stata un'aggiunta davvero divertente alla mia quarantena, è una nuova piccola sfida ogni giorno (ora sto cercando di imparare una 180) e mi fa venire voglia di spingere i miei limiti in modo che quando il mondo sarà di nuovo esplorabile, avrò alcune nuove abilità da portare con me!

Puff Puff Pass
Categorie: Ingranaggio

Matteo Meana

Sono un imprenditore italiano di 26 anni con la passione per i viaggi e gli sport estremi. Lavoro per viaggiare e viaggio per crescere. Ho creato OUTBND, un'app per tutti coloro che condividono queste passioni.

0 Commenti

Lascia un commento

Segnaposto dell'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

it_ITItaliano